AvivAbility | Sostegno alla salute

Descrizione del progetto

Il progetto "DoniAMO un farmaco" nasce dalla consapevolezza che le ricadute sociali della crisi economica obbligano le famiglie indigenti ad un ripensamento del modello di spesa. Spesso e volentieri queste famiglie rinunciano all'acquisti dei farmaci da banco il cui costo è a completo carico del cittadino e non è rimborsabile dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN), se non in alcuni rari casi contemplati dalla legislazione vigente.
L’obiettivo di "DoniAMO un farmaco" va in questa direzione: fronteggiare il rischio di ulteriori marginalizzazioni delle situazioni familiari e individuali caratterizzate dalla grave indigenza o dalla vulnerabilità sociale, garantendo invece la tutela del diritto alla salute delle persone in difficoltà attraverso un aiuto all’acquisto dei farmaci da banco.

Per poter contribuire qualsiasi cittadino che abita nei territori di Galatina e Frazioni ( Noha, Collemeto e Santa Barbara) può recarsi in una delle farmacie aderenti al progetto – individuabili grazie alla presenza di manifesti e vetrofanie – e acquistare uno o più farmaci da banco, lasciando al farmacista lo scontrino fiscale, rinunciando in questo modo ad ogni eventuale detrazione fiscale. Il donatore pertanto rimarrà anonimo. Spetterà ai Servizi Sociali del Comune di Galatina (coinvolto nel progetto) individuare i potenziali beneficiari dei farmaci donati, sulla base di una verifica dei requisiti richiesti: l’attestazione Isee fino a 7 mila euro e la presentazione dell’attestazione del medico di famiglia con l’indicazione del farmaco da assumere. Il Comune rilascerà al beneficiario della donazione una tessera unica, che potrà essere utilizzata da ciascun membro del nucleo familiare. La tessera potrà essere usata per un massimo di dodici richieste. Ogni utente del servizio sarà inoltre individuato attraverso un codice univoco in grado di salvaguardarne la privacy.

Beneficiari del progetto

Il profilo dei soggetti esposti ai maggiori rischi di povertà educativa è ampiamente noto: maschi, genitori con livelli ridotti di scolarità e in condizione di marginalità occupazionale o povertà economica, famiglie straniere, nuclei familiari monoparentali o sottoposti a condizioni di disagio sociale. Inoltre in Italia i rischi di povertà educativa sono molto maggiori nelle regioni meridionali.

Attività dell'organizzazione

“QUELLI DI PIAZZA SAN PIETRO”, è un’Associazione socio-culturale radicata nel tessuto sociale di Galatina, che opera sull’intero territorio nazionale senza scopi di lucro. Associazione civile, libera ed apartitica, persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale.

Altre organizzazioni coinvolte nel progetto

Comune di Galatina

Quelli di piazza San Pietro

Città: Galatina

Qualsiasi persona a cui è stato risparmiato il dolore personale deve sentirsi chiamata per aiutare a diminuire quello degli altri.
(Albert Schweitzer)