Aviva Carers | Al fianco degli anziani

Descrizione del progetto

Obiettivo prioritario del progetto proposto è riconoscere alle persone anziane il loro ruolo di protagonisti attivi nella società, puntando ad elevare la qualità della loro vita attraverso azioni che tendono al loro benessere psico-fisico-emozionale promuovendone l’indipendenza, la partecipazione, la protezione, l’autorealizzazione e, infine ma non da ultima, la dignità.
Il progetto vuole permettere la trasmissione e la conservazione della memoria storica attraverso l’interscambio generazionale bambini/anziani e tramite la realizzazione di materiale cartaceo, audio e video sul recupero delle tradizioni. Tutto ciò garantirà la trasposizione scritta di usi e costumi tradizionali che fanno parte del bagaglio culturale popolare, normalmente tramandato solo a livello orale, e quindi suscettibile a dispersione e modifiche nel corso del tempo.
Si procederà, in particolare, ad organizzare laboratori intergenerazionali dei saperi e dei sapori, realizzati attraverso un’esplorazione sensoriale delle conoscenze e delle abilità degli anziani in merito agli antichi mestieri tipici del luogo, compresi quelli tipicamente femminili, inerenti anche alla preparazione del cibo. I laboratori saranno realizzati, ove possibile, anche direttamente nei luoghi più significativi del territorio; a realizzare cortometraggi sui percorsi esperienziali realizzati nel corso dei laboratori; a realizzare un book fotografico e narrativo, come risultato di un processo di osmosi giovani- anziani che si concretizza nei laboratori esperienziali all’interno dei quali gli anziani trasferiscono il loro know-how ai giovani, ricevendo, come moneta di scambio; a organizzare visite guidate nei siti più interessanti del territorio.

Beneficiari del progetto

Destinatari e protagonisti del progetto sono i cittadini residenti ultrasessantacinquenni che vogliano partecipare alle attività aggregative e ricreative; alunni delle scuole primarie e secondarie. Le famiglie e i nuclei parentali dei destinatari degli interventi, in quanto beneficeranno di una potenziata offerta di servizi, che contribuirà ad alleggerire o rendere più gestibile il carico assistenziale legato al proprio familiare, i responsabili dei servizi sociali e sanitari. Si ritiene che il numero delle persone coinvolte si aggiri intorno a 600/700.

Attività dell'organizzazione

Conformemente agli ideali dell’UNESCO, il CLUB si propone di promuovere azioni che spaziano dall’alfabetizzazione all’educazione permanente ai fini di un intervento multiculturale e linguistico volto alla piena valorizzazione del Patrimonio Culturale, materiale e immateriale delle comunità e alla difesa dei diritti dell’uomo.

Club per l'UNESCO di Vibo Valentia

Città: Drapia

Il significato particolarmente strategico e valoriale di questo progetto può essere individuato nel ruolo di primissimo piano riconosciuto agli anziani in quanto depositari di saperi da conservare e trasmettere e nella relazione di interscambio generazionale di valori che si crea grazie ad esso.