Aviva Balance | Donne al centro

Descrizione del progetto

ll progetto Virtus intende migliorare l’accesso delle donne e delle ragazze ai servizi multisettoriali essenziali, sicuri e adeguati per porre fine alla violenza contro le donne e le ragazze; migliorare la prevenzione della violenza contro le donne e le ragazze attraverso i cambiamenti nelle conoscenze, negli atteggiamenti e nelle pratiche; offrire un supporto concreto alle donne e ragazze vittime di violenza; migliorare la prevenzione e la diffusione della cultura del rispetto delle donne al fine di ridurre i casi di violenza.
Per raggiungere le suddette finalità l’idea progettuale vuole realizzare un’app utilizzabile su pc, smartphnone e tablet.
L’app presenterà la struttura di un social network e avrà tre funzioni principali per gli utenti:
1) il diario, che consentirà di scrivere un resoconto della violenza, anche in forma anonima, da aggiornare quando si vuole. In questo modo la vittima che non se la senta di parlare subito o denunciare, può fissare i ricordi e rielaborarli e confrontarsi con altre persone.
2) La seconda funzione sarà la possibilità di inviare la denuncia direttamente dall’app, in modo da fornire un importante strumento per coloro che non trovano la forza di recarsi personalmente alla polizia. A tale scopo si cercherà di attivare una partnership con le autorità di pubblica sicurezza
3) Altra importante funzione sarà la denuncia incrociata. Si potranno inserire informazioni sull’autore della violenza e se tra gli utenti compaiono altre vittime della stessa persona, si uniscono le denunce, aumentando le probabilità di perseguirlo. Questa funzione costituirà inoltre un importante strumento di segnalazione di persone potenzialmente pericolose per prevenire ulteriori casi di violenza.
L’app sarà supervisionata dai dei moderatori, professionisti scelti tra psicologi, sociologi ed esperti in diritto, che offriranno supporto agli utenti sulle azioni da seguire.

Beneficiari del progetto

Secondo i dati dell'Osservatorio sul Fenomeno della Violenza sulle Donne la Campania è seconda in Italia per numero di femminicidi; solo nel primo semestre del 2017 sono oltre 600 le donne vittime di violenza, 32 le minorenni. Si tratta di dati riferiti solo ai casi refertati. nei pronto soccorso regionali. l 25,7% delle donne vittime di violenza ha un’età compresa tra i 40 e i 49 anni. Una percentuale che cala al 24,9% quando si parla di donne tra i 30 e i 39 anni. Percentuali decisamente più basse, il 19,4%, nella fascia di età 20-29. Numeri in aumento considerando i casi di mancata denuncia

Attività dell'organizzazione

L'associazione persegue, tra l'altro,i seguenti scopi: a) prestare gratuitamente attività di assistenza sociale a favore di persone disagiate e svantaggiate; b) divulgare l'azione nel campo dell'assistenza, del soccorso e della sicurezza sociale, aiutando lo sviluppo sanitario, organizzando e promuovendo iniziative per la crescita della preparazione e della coscienza sanitaria tra associati; ecc

Associazione Croce Bianca Salerno

Città: Salerno

L'app Virtus sarà sicuramente uno strumento efficace a sostegno delle vittime. Si crede fortemente in tale strumento tecnologico poiché è di facile fruizione e consente alla vittima di trovare innanzitutto uno spazio digitale pronto ad ascoltare e a dare forza nel far emergere le violenze.