Occupazione

Descrizione del progetto

Promuovere la mobilità sostenibile, la cultura del riciclo, lo scambio inter-culturale e l’integrazione professionale di richiedenti asilo e rifugiati sul territorio Fiorentino nonché di minori e persone svantaggiate.
Sono diverse migliaia le biciclette abbandonate nelle rastrelliere del Comune di Firenze o appoggiate ai cassonetti. Oltre a rappresentare un danno per il decoro urbano, le carcasse occupano lo spazio per parcheggiare le biciclette in uso, e conseguentemente i ciclisti sono spesso costretti a legare i loro mezzi in sedi non opportune, disturbando la circolazione di autovetture e pedoni. Una bicicletta usata è la scelta privilegiata per i numerosi studenti e lavoratori fuori sede residenti a Firenze solo temporaneamente, e per tutti coloro che non possono o non vogliono permettersi l’acquisto di un mezzo nuovo. Chiunque cerchi una bicicletta usata a Firenze si rende conto che l’offerta arriva a malapena a soddisfare la domanda, il rapporto qualità/prezzo è spesso troppo basso, ed è sempre presente il rischio di incorrere in mezzi rubati.
Principali attività:
- Allestimento e gestione di uno spazio nel centro di Firenze dove trovare l’attrezzatura specifica per la riparazione della bicicletta e non solo.
- Monitoraggio rastrelliere nelle zone di Santa Croce e San Niccolò (Q1). (Ipotizzabile anche su altri quartieri).
- Recupero e ricondizionamento delle biciclette usate e rimessa in vendita in buone condizioni a prezzi solidali.
- Organizzazione e realizzazione di laboratori a destinazione dei ciclisti, incentrati sulla manutenzione, la corretta conservazione e la riparazione delle biciclette, laboratori di riciclo artistico.
- Formazione ed inserimento lavorativo nella ciclofficina di richiedenti asilo politico provenienti da centri di accoglienza del territorio fiorentino grazie a specifiche convenzioni con gli enti gestori.
- Formazione di minori in affidamento e minori non accompagnati.
- Ricerca di nuovi partenariati.

Beneficiari del progetto

4 richiedenti asilo politico o rifugiati; 4 minori non accompagnati; cittadini e ciclisti fiorentini.

Attività dell'organizzazione

L' associazione gestisce uno spazio aperto nel pieno centro di Firenze dove è stata allestita una CICLOFFICINA, ossia un luogo dotato di attrezzatura specifica per la riparazione di biciclette ma non solo. Vuole essere il centro da dove far partire diverse attività legate alle due ruote, al riciclo, alla marginalità e all' integrazione di richiedenti asilo politico presenti sul territorio.

OFFICINE SOCIALI MOVIMENTO CENTRALE ONLUS

Città: Firenze

Il progetto intende difendere tutti coloro che sono stati costretti a fuggire o sono stati espulsi dal proprio paese a causa di discriminazioni politiche, religiose e razziali o perché appartenenti ad un determinato gruppo sociale e hanno trovato ospitalità in un paese straniero.