Al fianco degli anziani

Descrizione del progetto

La nostra zona è una delle più longeve d'Italia. Quasi il 25% della popolazione ha più di 65 anni e, secondo stime regionali, 10% di questi questi soffre di Alzheimer e altre demenze, in prevalenza donne. Nonostante sia ormai chiaro che la malattia di Alzheimer sia un problema sociale che coinvolge l'intera famiglia e la comunità, spesso sono le famiglie a dover affrontare la malattia e a prendersi cura del malato.
All'interno di questa realtà e in assenza di altre strutture per anziani, nel 2007 è nata l'associazione NonnoMino. L'associazione offre ogni giorno occasioni riabilitative e di socialità ad anziani con demenza e supporta le loro famiglie nella gestione e nella cura del malato. Il servizio è centrato sulla dignità della persona ed è, al contempo, aperto al territorio. Lavora da 11 anni coinvolgendo una ricca rete di volontari, tutti professionisti nel settore. Il servizio è gratuito per gli utenti (in continuo aumento) e vengono proposte attività quali: attività cognitive riabilitative, ginnastica, laboratori occupazionali, artistici e musicali, counselling e supporto psicologico per i famigliari.
La mancanza di fondi e la determinazione a mantenere il servizio gratuito sono però criticità che rendono difficile l'erogazione di un servizio di qualità insieme a un lavoro costante di apertura al territorio.
La progettualità finanziata dalla donazione prevede due linee di intervento. Da una parte vorremmo offrire occasioni di formazione per espandere la rete di volontari. Dall'altra, vorremmo creare occasioni di apertura alla cittadinanza perchè l'anziano si senta parte attiva e integrante della comunità di appartenenza: laboratori di giardinaggio e 5 giornate di giardinaggio con la comunità per sistemare gli spazi comunali sede della associazione, dei laboratori con professionisti e musicisti locali, uscite sul territorio e una collaborazione con artisti del territorio per creare una mostra che racconti la nostra esperienza alla comunità.

Beneficiari del progetto

I beneficiari diretti del progetto sono gli utenti dei centri di aggregazione sociale, 60 malati di Alzheimer e altre demenze (grado lieve e moderato) e 10 anziani soli (età media 78 anni) . Il bacino di utenza raccoglie anziani da tutti i comuni limitrofi in cui non vi sono altri servizi disponibili. Le demenze sono però un problema che tocca interi sistemi famigliari e la comunità tutta. Insieme ai diretti interessati, più di 150 famigliari potranno beneficiare delle attività. Le attività si apriranno all'intera comunità attraverso opere di sensibilizzazione e informazione.

Attività dell'organizzazione

L'associazione si rivolge ai malati di Alzheimer e alle loro famiglie. Ha come obiettivo quello di aiutare le persone malate di Alzheimer, a rimanere il più possibile nel proprio contesto di appartenenza. Lavora per prevenire l'isolamento sociale e il decadimento cognitivo ,offrendo la possibilità di partecipare gratuitamente ad attività sociali e riabilitative nei nostri centri di aggregazione.

NONNOMINO ONLUS

Città: Vallefoglia

La realtà di NonnoMino è unica sul territorio. L'unione di qualità, gratuità e apertura alla comunità rende il servizio speciale. Le attività sono momenti preziosi in cui la persona riscopre la sua dignità in un contesto sociale di condivisione. Per le famiglie è un sollievo e si è creata una rete.