Sostegno alla salute

Descrizione del progetto

Il problema della demenza, intesa come insieme di patologie, affligge un numero sempre crescente di persone, soprattutto anziane, e causa ingenti difficoltà anche alle famiglie nonché al sistema socio/sanitario/assistenziale. Da fonti ufficiali a livello globale nel 2015 46 milioni di persone erano affette da demenza, cifra destinata quasi a raddoppiare ogni 20 anni. In Italia sono attualmente circa 1,2 milioni, con più di 3 milioni di caregiver, cioè di chi a livello familiare presta assistenza. La sanità cerca di affrontare questa emergenza con trattamenti farmacologici purtroppo ancora palliativi. L’ IPA (International Psycogeriatric Association) prescrive l’uso, in combinazione con i farmaci, di interventi non farmacologici che considerino la storia, gli interessi e le capacità della persona, andando a supportarne e stimolarne le capacità espressive e creative residue. In assenza di trattamenti farmacologici preventivi e/o curativi validi, per contrastare la perdita di memoria sono state approntati metodi e tecniche riabilitative che permettono di rallentare e contenere il deterioramento neuropsicologico e comportamentale della persona, migliorando la loro qualità di vita insieme a quella della famiglia di supporto. Il progetto intende contribuire al raggiungimento degli obiettivi suddetti attraverso la realizzazione di attività creative e terapeutiche con il riutilizzo di materiali di scarto aziendale (metodo ReMida), quindi con un'attenzione particolare alla sostenibilità ambientale. In un luogo storico di pregio e con personale altamente qualificato, supportato da volontari debitamente formati, si alterneranno attività di musica/arteterapia a quelle autobiografiche e di socializzazione, di pet therapy e di mandala. Offriremo accoglienza a persone, che comporranno piccoli gruppi di interesse, che ci raggiungeranno dalle loro abitazioni accompagnati da familiari; i cosiddetti caregiver che troveranno a loro volta occasioni di confronto e sollievo

Beneficiari del progetto

Persone con demenza in stadio stadio iniziale (lieve disorientamento spazio temporale, lieve deficit di memoria a breve termine, presenza disturbi di comportamento per depressione/apatia) residenti nei propri domicili e frequentanti i laboratori: circa 50 a rotazione in gruppi di 10 partecipanti. Familiari caregiver coinvolti in alcuni laboratori con le persone con demenza ed in momenti di confronto e sollievo in sessioni individuali o di piccolo gruppo: circa 100. Volontari adulti e anziani frequentanti il corso di formazione e che saranno di supporto alle attività: circa 20

Attività dell'organizzazione

gestione progetto Remida Varese - centro di riuso creativo di scarti aziendali; progettazione e realizzazione di laboratori e contesti terapeutici attraverso il riuso di materiali di scarto aziendale e artigianale; progettazione e realizzazione di servizi che permettano il conseguimento del benessere di giovani, adulti ed anziani anche attraverso una maggiore sostenibilità ambientale;

Altrementi Associazione di promozione sociale

Città: Gavirate

Incrementare benessere di persone affette da demenza e familiari nel loro contesto di vita. Sperimentare attività con approcci professionali complementari. Rete di supporto attraverso corso di formazione volontari e sensibilizzazione della Comunità. Progetto innovativo verso servizio permanente.