Occupazione

Descrizione del progetto

La Cooperativa Il Faro ha intrapreso da alcuni anni una serie di iniziative contro la violenza di genere.La Cooperativa gestisce uno sportello antiviolenza a Civitanova Marche e una casa rifugio.Le richieste di aiuto e le denunce raccolte, sia dallo sportello antiviolenza sia dalla casa rifugio, indicano come bisogno prevalente delle donne vittime di violenza quello del reinserimento lavorativo, indispensabile per recuperare un’autonomia economica ed abitativa, spesso perduta in seguito all’ isolamento derivante dalla violenza subita. Come risposta a questi bisogni la Cooperativa intende porre in essere un progetto volto proprio ad un reinserimento lavorativo, destinato alle donne provenienti sia dalla casa rifugio sia dallo sportello antiviolenza.Prima di tutto, le donne individuate saranno coinvolte in un corso di formazione professionale di sartoria base, modulato su 40 ore sia didattiche che pratiche. Tale corso ha come obbiettivo primario quello di trasferire alle donne coinvolte i principi della sartoria e la manualità del taglio e del cucito, sia a macchina che a mano libera. A fine corso le allieve saranno autonome nell’uso delle macchine da cucire e potranno così valutare se proseguire il loro percorso formativo e lavorativo nel settore della moda.Successivamente, verranno attivati degli incontri di orientamento al lavoro, volti a far sì che le utenti possano costruire, o ritrovare, la loro carriera in modo consapevole.Gli incontri saranno articolati in cinque pomeriggi e tenuti da professionisti provenienti dall’Osservatorio di genere di Macerata. Le donne verranno supportate nella ricostruzione della loro storia formativa e lavorativa, nella creazione di un adeguato curriculum vitae, nell’individuazione dei loro interessi e obiettivi professionali, nell’analisi delle modalità più efficaci di ricerca di lavoro.Grazie a queste attività le donne potranno ricostruirsi una professionalità, premessa fondamentale per ritrovare una vita serena e autonoma.

Beneficiari del progetto

Le allieve coinvolte al momento sono cinque: sono state infatti selezionate le donne in situazione di maggior disagio e bisogno, provenienti sia dallo sportello antiviolenza sia dalla casa rifugio. Tale percorso formativo, per una donna proveniente da un contesto di violenza, non rappresenta solo una possibilità di arricchimento delle proprie competenze, ma anche un’opportunità di trascorrere del tempo con donne che si trovano nella stessa situazione di disagio e sentirsi così capite, apprezzate, valorizzate.

Attività dell'organizzazione

La Società Cooperativa Sociale “IL FARO” opera sin dagli inizi degli anni '90, principalmente nelle province di Ancona, Macerata e Fermo. Essa si occupa di prestare servizi socio-assistenziali, sanitari, educativi, residenziali, semiresidenziali e territoriali ad anziani, disabili, minori, soggetti in difficoltà, garantendone la cura e contribuendo a migliorarne la qualità della vita.

IL FARO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE

Città: Macerata

Grazie a tali attività le donne coinvolte potranno costruirsi o ritrovare una propria carriera lavorativa, premessa imprescindibile per fuoriuscire dal contesto di violenza familiare e allontanarsi da condizioni di ricatto economico e di dipendenza dal partner.