In campo per l'infanzia e per i giovani

Livello di finanziamento: fino a €15.000

Descrizione del progetto

Le esperienze educative attivate nei primi anni di vita assumono un ruolo decisivo per lo sviluppo dei bambini. Il contesto in cui siamo inseriti,un piccolo paese circondato dai boschi,costituisce il principale ambiente d'apprendimento attraverso il gioco all'aperto, il rapporto rispettoso e sereno con la natura, la cura dell'orto e l'avvicendarsi delle stagioni. Su queste basi il "Bosco Verde" poggia la sua idea di educazione,non solo riferita ai bambini,ma estesa anche alle loro famiglie. La prossimità del Bosco ci permette di fondare il nostro stile educativo sull'esplorazione e la scoperta,sull'ascolto e sull'osservazione,sulla capacità del bambino di mettersi in gioco,sull'apprendimento collaborativo. A questo proposito è fondamentale stimolare l’attenzione dei genitori sul rapporto che lega i bambini più piccoli alla natura. I nostri bambini generalmente svolgono tutte le attività all’aperto,negli spazi verdi,anche in caso di pioggia o neve,ma alcune giornate vengono vissute interamente nel bosco. L’educazione all’aria aperta permette loro di conoscere e vivere una quotidianità piena di scoperte ed emozioni e,tramite il gioco,di acquisire nuove conoscenze. La natura è accogliente, concreta, semplice, diretta, lenta e per queste sue caratteristiche può creare benessere e favorire l'equilibrio;essa sviluppa la creatività e la spontaneità, elementi principali di un apprendimento attivo e consapevole. Rende inoltre capaci di esercitare la facoltà di scegliere,discriminare,di essere protagonisti attivi della propria esistenza,portatori di passioni,energia e progettualità. Tutto ciò consente di: costruire una relazione organica, continuativa e produttiva tra nuove generazioni e territorio; Scoprire, attraverso la natura, le proprie capacità sensoriali ; Apprendere le chiavi di lettura per un’interpretazione del paesaggio e per riconoscere gli elementi di pregio naturale e le criticità di un territorio. A questo proposito, si vuole sviluppare il progetto “Il Bosco Maestro” un’attività formativa volta a favorire incontri e scambi tra educatori,genitori,famiglie e bambini. Tutto questo ha come base la volontà di portare a ristabilire un rapporto equilibrato e partecipato tra persona e natura; far apprendere che un nuovo modello d'educazione e di crescita è possibile. In questo contesto l'opportunità di creare un ambiente naturale a misura non solo di bambino,ma anche di famiglia, ha uno straordinario valore nello sviluppo della personalità e degli equilibri psico-fisici. Ciò che viene condiviso con persone a noi affettivamente legate assume infatti un significato molto più profondo ed emotivamente partecipato. Per poter permettere tutto questo, verranno svolte 4 giornate specifiche di formazione e di conoscenza aperte a genitori, famiglie ed educatori: esse si svolgeranno interamente nei boschi limitrofi la scuola,tenendo il giardino come punto di partenza,arrivo e scambio finale. Quattro percorsi di apprendimento spontaneo tra dialoghi,esperienza diretta e laboratori esperienziali che portano ad una riflessione profonda sulla capacità educativa della natura e su quale sia il ruolo dell’adulto nel sostenere i percorsi dei bambini con una presenza consapevole, domande generative e rilanci progettuali. Uno degli obiettivi è quello di creare un ponte tra scuola, famiglia e comunità che passi attraverso la conoscenza condivisa e partecipata dello spazio che quotidianamente ospita i nostri bambini e delle scelte educative che li coinvolgono direttamente; ponte che si crea tra scuola, bosco e paese. Per poter scoprire al meglio il territorio che ci circonda il “Bosco Verde” si avvarrà dell’aiuto e della collaborazione di alcuni soggetti tra i quali: volontari specializzati che accompagneranno i gruppi di bambini sul territorio, anche attraverso i sentieri del Campo dei Fiori; l’Associazione di Promozione Sociale “Il Bosco Verde” e il Condominio Solidale Betlem; le Gev, le Guardie Ecologiche Volontarie del Parco del Campo dei Fiori.

Beneficiari del progetto

I beneficiari diretti di questo progetto sono innanzi tutto i bambini, le loro famiglie e di conseguenza l'intera comunità e, visto il tipo di attività pensata, anche educatori e persone lavorativamente impegnate nel sociale. Nel progetto rientra inoltre la possibilità di coinvolgere tirocinanti universitari e, in collaborazione con i servizi sociali, ragazzi che si trovano in situazioni sociali di fragilità.

Attività dell'organizzazione

La Cooperativa Sociale “BOSCO VERDE” ONLUS nasce nel 2013. Obiettivo della Cooperativa è la realizzazione di un progetto educativo unico ed originale che si caratterizza fortemente per lo spirito della “scuola del bosco”: muoversi liberamente per incontrare e scoprire la natura, giocare all’aria aperta, vivere l’amicizia e crescere in salute, imparare dall’esperienza diretta, giocare in un contesto protetto ma non troppo strutturato opportunamente adattato per ciascuna fascia di età; mensa: interna, biologica ed a Km zero. Le principiali attività si sviluppano nei servizi di Asilo Nido, Scuola dell’Infanzia, Centri Diurni Ricreativi estivi; assistenza scolastica e domiciliare di minori.

Società Cooperativa Bosco Verde Onlus

Città: Castello Cabiaglio

“I bambini nascono per essere felici”.Questo è scritto sulle porte del Bosco Verde.Il nostro è un progetto particolare in ambito educativo: ci dà la possibilità di far conoscere alla comunità un nuovo modo di fare educazione,basato sulla libertà di esperienza e sulla naturale curiosità dei bambini.