Sostegno alla salute

Livello di finanziamento: fino a €15.000

Descrizione del progetto

Quante persone si potrebbero salvare se in caso di arresto cardiaco si intervenisse precocemente tramite una rianimazione cardiopolmonare e con l’uso del defibrillatore? Perché tutti dovremmo frequentare un corso BLSD? Sapete che in seguito ad arresto cardio-circolatorio, il trattamento deve essere instaurato entro 3-5 minuti? Ogni anno in Italia più di 60mila persone vengono colpite da arresto cardiaco e che in assenza di una pronta ripresa del ritmo cardiaco ne consegue un inevitabilmente danno cerebrale. Poiché la finestra temporale disponibile è ben più ristretta dei tempi medi di arrivo dei soccorsi (che in Italia sono di 12-15 minuti) e che molti istituti scolastici e società sportive contano una corposa partecipazione dei giovani di, dotare ogni scuola di un defibrillatore semiautomatico esterno e le società sportive è l’unico modo efficace per assicurarsi che chi venga colpito da questa patologia riceva un trattamento adeguato in un tempo congruo a determinarne l’esito fausto. La presenza, all’interno delle scuole e di società sportive di dispositivi di defibrillazione precoce, assieme a personale adeguatamente formato, riveste pertanto un ruolo fondamentale nell’assicurare un intervento pronto nei confronti dell’arresto cardiaco improvviso. Gli stessi genitori, sempre molto attenti alla salute dei propri figli, saranno più inclini ad affidarli ad una scuola dotata di tali dispositivi salvavita. Avviare un progetto di defibrillazione precoce all’interno di una scuola e di società sportive è di fondamentale importanza anche dal punto di vista culturale: infatti sia le strutture scolastiche che quelle sportive si rivelano particolarmente adatte allo svolgimento di iniziative atte alla diffusione capillare della cultura della cardio-protezione, con possibilità concreta di coinvolgere cittadinanza ed istituzioni in progetti radicati sul territorio. Spesso in caso di urgenza ed emergenza ci viene detto di non fare nulla e non toccare la vittima, di attendere i soccorsi o recarsi al più vicino ospedale; ma in presenza di una persona colta da arresto cardiaco, la cosa peggiore da fare è proprio non fare nulla! Se si interviene precocemente con il massaggio cardiaco e con il defibrillatore, le probabilità di ripresa dell'attività cardiaca incrementano di ben tre volte; viceversa, se il tempo passa la percentuale di sopravvivenza si riduce drasticamente. Per questo, l’AVIS Trani (associazione volontari italiani Sangue) operativa da ben 50 anni in ambito sanitario, presta particolare attenzione al tema della prevenzione alla salute e si preoccupa di supplire a quelle carenze informative e formative laddove si presentano. A tal proposito con il progetto “DONARE IL SANGUE FA BENE AL CUORE” AVIS Trani intende realizzare corsi BLSD, tenuti da formatori accreditati. Una persona preparata saprà come agire ed avrà a disposizione le conoscenze necessarie per rendere efficace il primo soccorso nel caso in cui si trovasse ad assistere ad un arresto cardiaco. Il progetto “DONARE IL SANGUE FA BENE AL CUORE” si rivolge al personale ATA, agli alunni delle classi seconde (10/15 per ogni scuola) delle scuole superiori della città di Trani e al capitano e o allenatore/giocatore della società sportiva AGEDA VOLLEY TRANI e AVIS BASKET TRANI. Al termine del corso BLS i partecipanti saranno in grado di riconoscere i segni e i sintomi delle vittime colpite da arresto cardiaco improvviso, potranno fornire un’appropriata assistenza durante un arresto respiratorio o cardiaco. A compimento della formazione BLSD, l’AVIS Trani vuole acquistare e donare un defibrillatore a ciascun istituto delle scuole superiori della città di Trani e alle società sportive AGEDA VOLLEY TRANI e AVIS BASKET TRANI aderenti alla nostra iniziativa per rendere la scuola e le società sportive luogo sicuri.

Beneficiari del progetto

Mi rende fiera essere parti di un'associazione ben radicata sul territorio con dei valori sociali nobili. Sento di esser parte di una grandissima famiglia

Attività dell'organizzazione

L’Avis Comunale di Trani è un associazione di volontariato, apartitica, aconfessionale, non lucrativa, che non ammette discriminazioni di sesso, razza, lingua, nazionalità, religione, ideologia politica. L’Avis ha lo scopo di promuovere le donazioni di sangue intero o di una sua frazione volontaria, periodica, associata, non remunerata, anonima e consapevole, intesa come valore umanitario universale ed espressione di solidarietà e di civismo, che configura il donatore quale promotore di un primario servizio sociosanitario ed operatore della salute, anche al fine di diffondere nella comunità locale i valori della solidarietà, della partecipazione sociale e civile e della tutela alla salute

AVIS TRANI

Città: Trani

Sono fiera di far parte dell'AVIS Trani perchè è un associazione fortemente radicata sul territorio. Promuove il valore nobile del dono del sangue tra le giovani generazioni.Inoltre il progetto è un progetto salvavita così come è l'AVIS nel suo scopo associativo.