Sostegno alla salute

Livello di finanziamento: fino a €15.000

Descrizione del progetto

L’inclusione di persone disabili parte dal presupposto che sia necessario fornire uno spazio formativo mediante progetti educativi individualizzati, un sostegno opportuno ed una programmazione degli interventi calibrata sui ritmi di apprendimento individuali. Da qui matura l’esigenza di sviluppare e approfondire progetti specifici che inseriti in un percorso formativo possano diventare professionalizzanti. ll principio del “fare insieme”. E’ un aspetto particolarmente importante del lavoro psicoeducativo e abilitativo; partire da un “fare insieme” che coinvolge l’educatore/tutor, che non “insegna dall’esterno”, ma “fa” con i ragazzi disabili. Dunque “fare insieme” e non educare astrattamente”; Obiettivo principale del nostro progetto è quindi la promozione delle autonomie nell’autodeterminazione di un progetto di vita che tenga conto delle abilità competenze e conoscenze di ognuno per garantire una maggiore efficacia efficienza e qualità dei progetti proposti favorendo l’inclusione sociale e lavorativa. Ecco l’idea che si materializza come un “Macro Contenitore Polifunzionale” nel quale far confluire progetti, attività e valorizzazione delle competenze. Naturalmente considerando la complessità e la specificità di ogni ragazzo non si proporrà l’uniformità delle esperienze, ma la possibilità di predisporre per loro anche singole attività, diversificate per predisposizione o per abilità personali, utilizzando strumenti omogenei come supporto durante le attività, rinforzi, fino alla sola supervisione; metodologie queste, capaci di sostenere in modo funzionale i percorsi nella fase iniziale, in itinere e nella valutazione della loro efficacia. Si è pensato quindi di strutturare tre diversi progetti che abbracciano ambiti differenti: Musica, arte e alfabetizzazione informatica. Il primo progetto prevede lezioni di pianoforte garantite da un docente di musica specializzato. La musica, come sappiamo è in grado di abbattere le barriere di qualsivoglia tipo, di creare armoniosi ponti di comunicazione, favorire la stimolazione sensoriale, educazione alla percezione e consapevolezza dell'io esprimendo se stesso, l'io: io penso, io faccio, io sono capace!
Progetto Pittura
E’ un vero e proprio progetto artistico e di comunicazione che coinvolge un artista professionista e giovani con disabilità.
Il progetto è nato con l'intento di coniugare la pittura al piacere di stare assieme, per far emergere la sensibilità dei partecipanti attraverso i colori ed il pennello, permette a persone con abilità differenti di esprimere le proprie sensazioni, emozioni e fantasie nella massima libertà espressiva.
Il progetto si propone di incrementare le capacità manuali e senso-percettive favorendo lo sviluppo della creatività e del pensiero divergente in un contesto educativo sereno e stimolante. L'attività del progetto è guidata da Filippo Andronico, affermato artista messinese, coadiuvato dai volontari dell’associazione. Sono previste lezioni a sfondo itinerante in modo da coniugare l’esperienza della scoperta del territorio allo svolgimento dell’attività vera e propria. Il laboratorio coinvolge 18 ragazzi con disabilità;
Le lezioni si concluderanno con la realizzazione di un catalogo e l’allestimento di una mostra, in cui verranno esposte le opere migliori realizzate dai ragazzi.
Progetto alfabetizzazione informatica
Il computer, grazie alla sua caratteristica comunicativa può diventare un ausilio indispensabile al raggiungimento dell’autonomia personale e sociale del disabile oltre ad un valido strumento di inclusione nel mondo lavorativo.
Esso per la sue peculiarità facilità l’apprendimento e la comunicazione, permette l’acquisizione di nuove abilità nell’area tecnico-pratico, favorisce una maggiore sicurezza di se. Le lezioni che avverranno per piccoli gruppi saranno impartite da docenti con esperienza nel campo dell’informatica ed in possesso della certificazione ECDL.

Beneficiari del progetto

I beneficiari sono 18 ragazzi disabili in un’età compresa tra i 16 e 40 anni. Tranne un paio di casi, il resto ha concluso il ciclo scolastico. Vivono con gioia e voglia di fare le attività studiate per loro dai volontari e con entusiasmo si cimentano in tutte le attività proposte con dedizione e costanza.

Attività dell'organizzazione

L’Associazione nasce dalla volontà di alcuni amici di supportare e valorizzare le competenze di ragazzi disabili, con proposte specifiche e differenziate a seconda delle diverse esigenze personali, consentendo così un intervento mirato. Non a caso la denominazione di “Bottega” vista come luogo di incontro/apprendimento utile nell’acquisizione di abilità che possono essere “spese” in futuro. Il presupposto, infatti, da cui vogliamo partire non è tanto quello di considerare i ragazzi tutti uguali, ma di considerali come essere unici, ponendosi nell’ottica di valorizzare le differenze, pensando ad esse come ad una risorsa e non ad una limitazione.

BOTTEGA DELL'ARTE ONLUS

Città: Giarre

Svolgiamo attività di volontariato presso questa associazione da diversi anni ed in qualità di Presidente mi sento orgogliosa e fiera dei risultati raggiunti negli anni. La gioia e l'amore che ci trasmettono ci incitano a fare sempre di più, per loro e con loro.