Insieme per il territorio

Livello di finanziamento: fino a €7.500

Descrizione del progetto

Cena dell’Amicizia è nata intorno a un tavolo!

Tutto è infatti iniziato nel lontano 1968 con la prima “ Cena del Martedì”, un momento di incontro tra persone senza dimora e volontari.Ancora oggi nella Parrocchia di San Pio V, in zona Viale Umbria, ogni settimana i volontari dell’Associazione offrono una cena a circa 40/50 persone emarginate, senza dimora e anziani soli.

Qui Ospiti e volontari si ritrovano allo stesso tavolo, a condividere non solo il cibo ma anche parole, attenzione e amicizia.

E’ come stare in famiglia; si festeggiano i compleanni, i matrimoni, le nascite di nuovi bimbi e si manda un pensiero di pace per coloro che sono mancati, si seguono le loro vicende e dove si può si aiuta a risolvere i loro problemi.

La Cena del Martedì non è quindi una mensa in quanto la distribuzione del cibo è solo il pretesto per incontrarsi, conoscersi. Lo scopo di questa attività è di ricreare un tessuto di relazioni, di amicizia per persone che vivono ai margini.
Cena dell’Amicizia è nata intorno a un tavolo!

Tutto è infatti iniziato nel lontano 1968 con la prima “ Cena del Martedì”, un momento di incontro tra persone senza dimora e volontari.

Ancora oggi nella Parrocchia di San Pio V, in zona Viale Umbria, ogni settimana i volontari dell’Associazione offrono una cena a circa 40/50 persone emarginate, senza dimora e anziani soli.

Qui Ospiti e volontari si ritrovano allo stesso tavolo, a condividere non solo il cibo ma anche parole, attenzione e amicizia.

E’ come stare in famiglia; si festeggiano i compleanni, i matrimoni, le nascite di nuovi bimbi e si manda un pensiero di pace per coloro che sono mancati, si seguono le loro vicende e dove si può si aiuta a risolvere i loro problemi.

La Cena del Martedì non è quindi una mensa in quanto la distribuzione del cibo è solo il pretesto per incontrarsi, conoscersi. Lo scopo di questa attività è di ricreare un tessuto di relazioni, di amicizia per persone che vivono ai margini.

La storia di Irma lo testimonia:

Irma, sono più di 40 anni che frequenti la Cena del Martedì, cosa ti porta qui?

Dove abito conosco poca gente e nessuno vuole parlare con me perché do da mangiare ai piccioni e ho a casa 4 cani che, dicono, fanno rumore e sporcano.

Qui invece mi vogliono tutti bene, festeggiano il mio compleanno e mi chiedono come sto!

Poi mi hanno aiutato anche con i cani portandoli dal dottore dei cani.

Mi ricordo anche che quando ho cambiato casa dei volontari mi hanno aiutata per portare le mie cose e mi hanno insegnato a pulire.

Insomma qui ci sono i miei amici ma anche persone che mi aiutano.

Beneficiari del progetto

persone anziane povere e senza rapporti familiari o amicali, persone che vivono in strada o presso il dormitorio o hanno una casa popolare.

Attività dell'organizzazione

Cena dell’Amicizia Onlus” è un’associazione di volontariato di Milano che dal 1968 incontra, accoglie e reinserisce nella società persone in condizione di grave emarginazione sociale, in particolare uomini e donne senza dimora. Il suo cuore sono i volontari, persone di tutte le età, studenti, lavoratori e pensionati. Dal 1968 Cena dell’Amicizia lavora per costruire una società più giusta e solidale, per restituire a uomini e donne invisibili la dignità perduta e dimenticata. Lo fa grazie ad una cena settimanale, due Centri notturni, uno diurno e 21 appartementi protetti necessari al completamento dei percorsi personalizzati di reinserimento nella società.

Cena dell'Amicizia Onlus

Città: Milano

In Cena dell'Amicizia si affronta veramente il problema della grave emarginazione e con l'attività della Cena del Martedì sopra descritta si da una risposta vera alla solitudine di 40-50 persone anziane povere e senza rapporti familiari o amicali.