Termini e Condizioni – 4° edizione Aviva Community Fund

1. Generalità

Aviva Italia Holding S.p.a., sede legale e sociale in Italia Via A. Scarsellini 14 – 20161 Milano – PEC: aviva_italia_holding_spa@legalmail.it, capitale sociale Euro 426.254.684,52 (i.v.), R.E.A. di Milano 1664588, Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano, Codice Fiscale e Partita IVA 03298950969, società con unico socio, iscrizione all’albo dei gruppi assicurativi n. 038.00001 (il “Promotore” o “Aviva”), organizza un’iniziativa a scopo benefico e sociale denominata “Aviva Community Fund” (l’“Iniziativa”) al fine di individuare progetti di utilità sociale a cui destinare un contributo economico.

La presente attività è da intendersi esclusa dalla disciplina sulle manifestazioni a premio in quanto rientra nell’ipotesi di esclusione di cui alla lettera E comma 1 art. 6 del D.P.R. n. 430/2001. I benefici in palio, infatti, consisteranno in devoluzioni destinate ad Associazioni di Utilità Sociale, come meglio specificato di seguito.

2. Termini dell’Iniziativa

L’Iniziativa mette a disposizione 10 donazioni economiche del valore di 114.000€ totali da destinare a numero 10 organizzazioni non profit sul territorio italiano allo scopo di attivare progetti socialmente utili (la suddivisione dei premi viene specifica all’articolo 7).

Complessivamente l’Iniziativa avrà durata dal 22 gennaio 2019 al 19 giugno 2019 e si svolgerà in 4 fasi:

  • Fase 1 – Candidatura progetti dal 22/01/2019 (h.10.00) al 14/03/2019 (h 18.00);
  • Fase 2 – Votazione progetti dal 03/04/2019 (h.10.00) al 07/05/2019 (h.18.00);
  • Fase 3 – Annuncio finalisti il 15/05/2019;
  • Fase 4 – Annuncio vincitori il 19/06/2019.
3. Modalità di partecipazione

La partecipazione è gratuita e potrà avvenire attraverso due modalità: candidatura dei progetti (articolo 4) e/o votazione dei progetti candidati (articolo 5), come di seguito meglio specificato.

Eventuali spese di connessione ad internet necessarie ai fini della partecipazione stessa (che variano in base alla tariffa del provider dei servizi internet) sono a carico del partecipante.

Per partecipare è necessario collegarsi al sito – www.avivacommunityfund.it - e registrarsi con un indirizzo email, una password da utilizzare per i successivi accessi e i dati personali richiesti. Ultimata la registrazione, gli utenti potranno iniziare a partecipare.

Ai fini della partecipazione non saranno ammesse registrazioni provenienti da email temporanee. Il Promotore, per mezzo dei suoi incaricati, si riserva il diritto, in ogni momento, di effettuare gli opportuni controlli e, qualora rilevi delle irregolarità, di annullare le partecipazioni associate (sia progetti candidati sia voti espressi).

L’iscrizione al sito e la partecipazione all’Iniziativa è subordinata all’accettazione delle clausole contenute in questo regolamento, che si intende letto ed accettato in ogni sua parte al momento dell’iscrizione.

4. Candidatura dei progetti

4.1 Tipologia dei partecipanti

L’Iniziativa si rivolge a tutti i cittadini maggiorenni residenti o domiciliati sul territorio italiano in possesso di una connessione a internet e un indirizzo email valido.

Si precisa che ciascun progetto potrà essere candidato solo da singole persone fisiche. Qualora il progetto faccia capo a un gruppo di persone, il progetto dovrà essere candidato da un unico soggetto in qualità di “capogruppo”. Ogni progetto deve essere collegato ad un’organizzazione non profit che si farà carico del suo svolgimento e della sua gestione. Qualora il progetto sia sviluppato da un network di organizzazioni è necessario individuare la capofila.

In fase di candidatura del progetto, sarà richiesto al partecipante di specificare se lui e/o gli altri componenti del gruppo sono clienti, dipendenti, intermediari di Aviva o delle altre società del Gruppo Aviva in Italia; ciò, al solo fine di ottimizzare la gestione dei dati e non per influenzarne la decisione.

Il partecipante e/o gli altri componenti del gruppo non possono far parte della giuria dell’Iniziativa o essere parenti (coniuge, convivente, figlio, genitore, fratello o sorella, seppur residenti in luoghi diversi) di un giurato. In tali casi, il Promotore si riserva il diritto di squalificare il progetto in qualsiasi fase dell’Iniziativa.

Ciascun partecipante potrà presentare anche più di un progetto ma, in ogni caso, il medesimo progetto non potrà essere presentato più di una volta nella stessa edizione.

Le organizzazioni non profit che hanno partecipato alle edizioni passate possono candidare un nuovo progetto o ripresentare lo stesso progetto. Le organizzazioni che hanno vinto la scorsa edizione (terza edizione) non possono più presentare progetti anche se diversi da quelli che hanno vinto.

4.2 Modalità di candidatura dei progetti

Per procedere con la candidatura di un progetto, gli utenti dovranno compilare l’apposito form (accessibile nell’area “Candida un progetto”) suddiviso in quattro sezioni, inserendo le informazioni di seguito indicate:

Sezione 1: CHI SEI?

  • Nome e cognome;
  • Indirizzo email;
  • Numero di telefono;
  • Codice Fiscale;
  • Conferma di essere maggiorenne.

Sezione 2: L’ORGANIZZAZIONE NON PROFIT

  •  Nome dell'organizzazione non profit associata al progetto (o dell’organizzazione non profit capofila);
  • Altre eventuali organizzazioni coinvolte;
  • Tipologia dell’organizzazione (da selezionare tra quelle presenti nel menu a tendina – come meglio specificato nell’articolo 4.3);
  • Breve descrizione dell’attività dell’organizzazione;
  • Data di fondazione organizzazione
  • Codice fiscale organizzazione;
  • Partita Iva organizzazione (informazione facoltativa);
  • Indirizzo organizzazione;
  • Città organizzazione;
  • Indirizzo email organizzazione;
  • Numero di telefono organizzazione;
  • Nome contatto all’interno dell’organizzazione, se diverso da quello indicato nella sezione 1 (informazione facoltativa);
  •  Sito web organizzazione (informazione facoltativa).

Sezione 3: CONTATTO PREFERENZIALE

  • Indicare il contatto preferenziale da contattare in caso di necessità selezionando tra:
    • Chi candida il progetto
    • Organizzazione
    • Entrambi
  • Indicare se si ha un legame diretto con l’organizzazione.

Sezione 4: IL PROGETTO

  • Titolo progetto;
  • Categoria Progetto - AvivAbility | Sostegno alla salute, Aviva Carers | Al fianco degli anziani, Aviva Balance | Donne al centro (come meglio specificato nell’articolo 4.4);
  • Descrivere il progetto per il quale viene richiesta la donazione: specificare chiaramente sia il problema individuato che la soluzione proposta;
  • Cosa ti rende fiero di questo progetto, organizzazione e/o delle persone coinvolte;
  • Chi sono e quanti sono i beneficiari diretti del progetto;
  • Come verrà utilizzata esattamente la donazione (stima dei costi da affrontare);
  • Città del progetto;
  • Almeno 1 foto rappresentativa del progetto;
  • Video associato al progetto (facoltativo).

4.3 Caratteristiche dei progetti ammessi

Ai fini dell’Iniziativa, saranno ammessi esclusivamente progetti con le seguenti caratteristiche.
Il progetto candidato deve essere ricondotto a un'organizzazione non profit (Ente del Terzo Settore) che:

  • appartenga ad una delle seguenti tipologie:
    • Organizzazioni di volontariato;
    • Organizzazioni non governative;
    • Cooperative sociali;
    • Consorzi di cooperative sociali;
    • Imprese sociali;
    • Associazioni di Promozione Sociale;
    • Fondazioni operative;
    • Associazioni non profit formalmente costituite (con atto pubblico o privato regolarmente registrato);
    • Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute e che svolgono una rilevante attività di interesse sociale;
    • Comitati che svolgono una rilevante attività di interesse sociale.
    • Enti che hanno ottenuto la qualifica di "Ente del Terzo Settore" secondo il “Codice del Terzo Settore” (D.Lgs. 117/2017)

    Sono escluse dalla competizione le seguenti tipologie di organizzazione:

    • Enti e organizzazioni non formalmente costituiti con atto regolarmente registrato;
    • Partiti politici;
    • Organizzazioni sindacali o di patronato;
    • Enti pubblici;
    • Organizzazioni che non siano regolarmente dotate di Codice Fiscale e/o Partita Iva.

  • sia stata costituita da almeno 1 anno dall’inizio dell’Iniziativa (prima del 22/01/2018);
  • abbia sede in Italia;
  • soddisfi i requisiti minimi di Due Diligence, scaricabile dal sito (ai progetti finalisti verrà richiesto di fornire ulteriore documentazione al fine di valutare l'attività dell'azienda/requisiti di onorabilità e solidità patrimoniale, etc.).

  • Inoltre, il progetto deve:

  • avere un impatto positivo sulla comunità locale, ad esempio attraverso materiale acquistato, attività o spese correnti strettamente collegate al progetto.
  • avere luogo in Italia;
  • essere in buona fase di svolgimento/completamento alla data del 31 dicembre 2019;
  • essere presentato in lingua italiana.

  • Il progetto non deve:

  • essere a beneficio di un singolo individuo;
  • fare menzione di individui, società, marchi o prodotti specifici per finalità promozionali o pubblicitarie;
  • contenere marchi registrati o materiali quali, a titolo esemplificativo, fotografie e immagini di terzi, senza l'esplicita autorizzazione degli stessi;
  • presentare contenuti offensivi, osceni o espliciti, né messaggi di propaganda o potenzialmente fuorvianti, diffamatori o denigratori nei confronti di altre persone o società, né incitare alcun tipo di odio o sostenere gruppi dediti all'odio o ad attività terroristiche;
  • discriminare sulla base di genere, razza, religione, credo, nazionalità, disabilità, età, orientamento sessuale o qualsiasi altro elemento proibito dalla legge e, comunque, come stabilito ad esclusiva discrezione del Promotore;
  • implicare qualsiasi forma di evento o studio religioso obbligatorio o discriminare altre fedi o gruppi di persone; i progetti che promuovono il proselitismo religioso, il tentativo di convertire persone a un'altra fede o di aumentare la partecipazione a una fede non sono idonei a partecipare all’Iniziativa e potranno essere squalificati in qualsiasi momento;
  • sostenere uno specifico partito politico o gruppo affiliato;
  • promuovere direttamente o esprimere opinioni negative su fedi, azioni politiche, legislazioni o partiti, né promuovere o incoraggiare la violazione di leggi, come determinato ad esclusiva discrezione del Promotore;
  • promuovere attività che possano, a esclusiva discrezione del Promotore, apparire pericolose o non sicure;
  • essere collegato ad argomenti controversi o lesivi degli interessi di Aviva e/o delle società del Gruppo Aviva in Italia (inclusi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, progetti che implicano un rischio normativo, di reputazione o di altra natura per Aviva), a esclusiva discrezione della stessa;
  • essere usato per finalità commerciali o promozionali. Le idee collegate ad attività di lucro o che remunerino finanziariamente l’ideatore non potranno aggiudicarsi l’Iniziativa e potranno essere squalificate in qualsiasi momento;
  • essere usato come premio di lotterie, estrazioni o riffe.

Entro 7 giorni lavorativi dalla candidatura il Promotore valuterà, a proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità dei progetti e, sia in caso positivo che negativo, invierà una notifica al partecipante per comunicare l’esito della valutazione. La valutazione potrebbe richiedere più tempo in caso di un forte numero di iscrizioni e/o qualora una particolare domanda relativa al progetto richieda ulteriori verifiche.

Il Promotore si riserva il diritto, in qualsiasi momento, di richiedere documentazione aggiuntiva a supporto del progetto candidato. A tal fine, i partecipanti, dovranno rendersi reperibili ai recapiti indicati in fase di registrazione per l’intera durata dell’Iniziativa; in mancanza, il Promotore potrà squalificare in qualsiasi momento i progetti dall’Iniziativa.

Il Promotore si avvarrà del supporto di un ente terzo, individuato in Fondazione Sodalitas, per effettuare ogni tipo di controllo ritenuto opportuno al fine di verificare la veridicità e correttezza delle informazioni inserite e l’ammissibilità in linea con quanto stabilito in questo regolamento.

Il Promotore, nel corso del processo di verifica, non correggerà eventuali errori ortografici o grammaticali presenti nei progetti e, in ogni caso, il Promotore si riserva il diritto di squalificare dall’Iniziativa, in qualsiasi momento, progetti incompleti, illeggibili, falsi o fraudolenti.

4.4 Tipologie di finanziamento non ammesse

Il finanziamento può essere richiesto esclusivamente per spese strettamente collegate allo svolgimento del progetto specifico. Non è possibile richiedere il contributo per finanziare l’attività ordinaria dell’organizzazione (bollette, buste paga, etc), attività di comunicazione o marketing se non subordinate e indispensabili ai fini della realizzazione del progetto stesso, raccolta fondi, pubblicazioni.

Il progetto presentato deve essere un progetto in corso di pianificazione o una proposta di sviluppo di progetti esistenti. Non sono quindi ammessi rimborsi spesa.

4.5 Categorie dei progetti

Le categorie previste per la presentazione e valutazione dei progetti sono:

AvivAbility | Sostegno alla salute In questa categoria rientrano tutti i progetti orientati a:

  • sostenere la ricerca scientifica;
  • sostenere la prevenzione strettamente connessa a problemi di salute e/o dipendenze;
  • sostenere persone affette da problemi di salute e/o le loro famiglie.

Aviva Carers | Al fianco degli anziani In questa categoria rientrano tutti i progetti orientati a:

  • facilitare gli anziani e le loro famiglie nell’affrontare la vita di tutti i giorni (come ad esempio supporto per la spesa/badanti condivise);
  • favorire l’inclusione sociale di anziani soli supportandone la partecipazione attiva alla vita sociale e comunitaria;
  • diminuire il “digital divide” attraverso azioni volte all’avvicinamento degli anziani al mondo digitale.

Aviva Balance | Donne al centro In questa categoria rientrano tutti i progetti orientati a:

  • supportare le vittime di violenza e promuovere azioni volte a contrastare tali episodi;
  • eliminare le disparità sociali e lavorative;
  • incentivare l'imprenditoria in rosa.

La scelta della categoria è di responsabilità della persona che si iscrive e il Promotore non si assume alcuna responsabilità sull'impatto della categoria scelta al momento dell’iscrizione.

I progetti senza una reale valenza sociale e non allineati perfettamente alle categorie non verranno ammessi.

5. Votazione dei progetti

La votazione è aperta a tutti i cittadini maggiorenni, residenti o domiciliati sul territorio italiano in possesso di una connessione a internet e un indirizzo email valido.

Gli utenti registrati hanno a disposizione 10 voti totali da assegnare a uno o più progetti. Gli utenti registrati che hanno presentato un progetto possono votarlo.

I voti possono essere espressi in qualsiasi momento e, comunque, nei termini di cui all’articolo 2. Una volta che un voto è stato espresso, non può essere ritirato.

Qualora il Promotore dovesse riscontrare voti fraudolenti (inclusi, a titolo esemplificativo, voti provenienti da indirizzi email temporanei o voti provenienti dall’estero), questi non saranno conteggiati. Il Promotore si riserva di annullare i voti considerati fraudolenti in qualsiasi momento dell’Iniziativa.

6. Finale

Per ciascuna delle tre categorie di cui al precedente articolo 4.5 passeranno alla fase finale i 21 progetti più votati (i ”Finalisti”). Nel dettaglio saranno individuati 7 finalisti per ogni categoria.

CATEGORIA
FINALISTI
AvivAbility | Sostegno alla salute
I 7 progetti più votati accederanno alla fase finale
Aviva Carers | Al fianco degli anzianiI
I 7 progetti più votati accederanno alla fase finale
Aviva Balance | Donne al centro
I 7 progetti più votati accederanno alla fase finale

Nel caso in cui non dovesse essere raggiunto il numero di progetti stabilito per ciascuna categoria, il Promotore, al fine di assegnare il maggior numero di premi, si riserva di far accedere alla fase finale altri progetti di differente categoria. Si precisa che in caso di ex-aequo, passeranno in finale 2 o più progetti.

Per accedere tra i 21 Finalisti, è necessario che il progetto raggiunga un numero minimo di 500 voti.

Tutti i Finalisti saranno contattati dal Promotore e sarà loro chiesto di fornire una serie di informazioni da trasmettere al Promotore entro e non oltre il 23 maggio 2019, pena la squalifica dall’Iniziativa. È responsabilità dei Finalisti ottenere tali informazioni dalle organizzazioni per le quali hanno presentato il progetto. Di seguito il materiale necessario:

  • Modulo di Due Diligence
  • Breve video (massimo 1 minuto), anche home made, in cui viene illustrato il progetto e la motivazione per cui è importante che questo venga realizzato.
  • Informazioni aggiuntive:
  1. Approfondire il bisogno individuato nella comunità locale e specificare gli elementi di innovazione e replicabilità della soluzione proposta (1000 caratteri)

  2. Indicare il costo del progetto e dettagliare le voci di spesa specificando la parte finanziata con l’eventuale vincita di una delle donazioni (1000 caratteri)

  3. Il progetto gode o godrà di ulteriori finanziamenti (in aggiunta all’eventuale donazione di Aviva Community Fund)? (600 caratteri)

  4. Il progetto verrà realizzato in partnership con altre organizzazioni (progetti di sistema)? Se sì, quali? (600 caratteri)

  5. Quante persone beneficeranno di questo progetto, direttamente in quanto destinatari e indirettamente (famiglie o la comunità allargata)? (600 caratteri)

  6. Quali sono le tempistiche di realizzazione del progetto? (600 caratteri)

7. Premi

Il Promotore si impegna a elargire 10 premi totali così suddivisi:

  • Premi categoria
  • Saranno elargiti un numero totale di 6 premi.
    I vincitori dei premi categoria saranno individuati tra i finalisti in base alla categoria.
    Ogni categoria riceverà:
    1 premio da 20.000€
    1 premio da 10.000€

  • Premi speciali giuria
  • Saranno elargiti un numero totale di 4 premi dal valore di 6.000€ ciascuno.
    I vincitori dei premi giuria saranno individuati tra i 21 finalisti (7 per categoria) indipendentemente dalla categoria di appartenenza.

    Nel caso in cui non fosse possibile assegnare uno o più premi, gli stessi saranno devoluti a una Organizzazione non profit che sarà individuata dal Promotore e comunicata sul sito.

    La cifra non sarà versata direttamente al singolo partecipante iscritto, ma solo all'organizzazione che eroga o realizza il progetto.

    Il pagamento sarà effettuato dal Promotore attraverso un bonifico bancario entro 4 (quattro) settimane dalla notifica, a patto che le informazioni relative alla Due Diligence siano state debitamente fornite.

    I Premi non sono cedibili, scambiabili o rimborsabili in cambio di denaro o altre forme di remunerazione.

    I Premi erogati sono classificati come "premi vincolati". Questi fondi possono essere utilizzati solo ai fini previsti e comunicati contestualmente all'iscrizione all’Iniziativa. Se per qualsiasi ragione i fondi non potranno essere utilizzati per gli scopi originariamente previsti, il partecipante dovrà comunicare tempestivamente qualsiasi variazione al Promotore al quale, in ogni caso, è riservato il diritto di approvare o meno una nuova destinazione ovvero di squalificare il progetto dall’Iniziativa.

8. Giuria

I progetti “Finalisti” saranno valutati da una giuria che si compone di un gruppo eterogeneo di giurati imparziali selezionati da Aviva per scegliere i progetti vincitori.

8.1 Scelta vincitori “Premi categoria”

Ogni giurato esprimerà un voto da 1 a 3 per ciascuno dei criteri di seguito riportati:

  • Urgenza e Impatto: capacità di risolvere un problema sentito dalla comunità e numero di persone che beneficeranno del progetto;
  • Fattibilità: possibilità di avere concreta realizzazione e raggiungere risultati positivi;
  • Sostenibilità nel tempo: sostenibilità di lungo periodo del progetto con un efficace rapporto tra costo/risultato.

8.2 Scelta vincitori “Premi speciali”

Saranno assegnati 4 premi speciali che la Giuria avrà facoltà di devolvere ai progetti più meritevoli.

9. Vincitori

Ai vincitori verrà chiesto di compilare un modulo di valutazione per registrare l'impatto che il premio ha generato nella comunità locale. Tale modulo deve essere compilato prima della conclusione del progetto e in ogni caso entro il 29 novembre 2019. Se il progetto viene completato oltre il 29 novembre 2019, sarà richiesta la compilazione di un'ulteriore valutazione dell'impatto al completamento del progetto – e comunque entro il 31 dicembre 2019.

Inoltre, verrà chiesto di girare un video (anche home made) della durata massima di 1 minuto dove i vincitori spiegheranno cosa significa per loro aver vinto il premio Aviva Community Fund.

Il Promotore si riserva la facoltà di verificare che lo sviluppo del progetto sia effettivamente portato a termine. In particolare, dopo 12 mesi dalla vincita il Promotore si riserva il diritto di verificare in loco l’effettiva realizzazione del progetto e di raccogliere materiale fotografico e video di documentazione.

I vincitori accettano che tale materiale venga reso fruibile al pubblico senza alcuna limitazione temporale e territoriale.

I Vincitori dei Premi accettano inoltre di essere contattati per qualsiasi attività, anche successiva, connessa all’Iniziativa.

10. Autorizzazioni, dichiarazioni e garanzie

Il Promotore non è responsabile per le spese sostenute dal partecipante e/o dall’organizzazione relativamente all’intera durata dell’Iniziativa.

Il Promotore si riserva il completo diritto di non prendere in considerazione i progetti i cui contenuti siano ritenuti offensivi e contrari alla morale pubblica (volgari, scene violente, attività illegali, ecc..), che violino in alcun modo i diritti di terzi presentando un contenuto diffamatorio, invadendo la privacy o violando eventuali copyright.

Con la partecipazione all’Iniziativa, ogni utente, consapevole delle conseguenze civili e penali previste dalla normativa vigente in caso di dichiarazioni false o fraudolente, dichiara che le informazioni e i dati forniti (es. età, paternità del progetto, dati dell’associazione, etc..) rispondono a verità e si assume la piena e totale responsabilità, sotto qualsivoglia profilo, nessuno escluso, sollevando, per l’effetto, la società promotrice da ogni e qualsiasi responsabilità e, dunque, anche per eventuali danni diretti e/o indiretti che dovessero derivare a terzi.

Più specificatamente, con la partecipazione al bando di concorso, ogni concorrente, dichiara e garantisce:

  • che i progetti candidati sono originali e che gli stessi non violano diritti d’autore e/o diritti connessi e/o diritti di marchio/segreti industriali/diritti di immagine o ogni altro diritto di sfruttamento commerciale e/o industriale e intellettuale, nessuno escluso, di qualsiasi persona fisica e/o giuridica;
  • che terrà il Promotore, nonché le altre società del Gruppo Aviva, pienamente manlevato ed indenne da ogni e qualsiasi conseguenza pregiudizievole, anche sotto il profilo risarcitorio e/o indennitario, che possa allo stesso derivare per effetto della violazione e/o non veridicità della dichiarazione e garanzia di cui al presente articolo 9. In particolare, il partecipante difenderà e terrà completamente manlevato ed indenne il Promotore da qualsivoglia costo, danno, onere, risarcimento e/o indennità, nessuno escluso, che quest’ultimo, a qualsivoglia ragione e/o titolo, dovesse essere chiamato a sostenere per effetto del semplice possesso e/o uso, anche a fini commerciali, dell’applicazione e, dunque, anche per violazione dei diritti d’autore, dei diritti su marchi registrati, dei diritti di brevetto, di know-how, dei diritti di invenzione, di immagine e di qualsivoglia altro diritto, anche esclusivo, di terzi.

Il Promotore si riserva il diritto discrezionale di sospendere o cancellare la presente Iniziativa e l’assegnazione dei finanziamenti qualora si dovessero verificare fatti e/o accadimenti che ne rendano difficoltoso e/o impossibile il prosieguo.

Con la partecipazione all’Iniziativa, ciascun partecipante e l’organizzazione corrispondente autorizzano il Promotore, in caso di vincita, a pubblicare, riprodurre ed utilizzare messaggi, anche commerciali, che parlino e presentino il progetto vincente, ivi inclusi eventuali immagini e video, concedendo gratuitamente al Promotore conseguentemente tutti i diritti, nessuno escluso, di indiretto sfruttamento economico, anche a fini commerciali, e di immagine dell’opera medesima, attraverso qualsivoglia mezzo di pubblicazione e/o comunicazione, senza limiti temporali né territoriali, rinunciando ad ogni e qualsivoglia pretesa economica nei confronti della società promotrice e suoi eventuali aventi causa. Il Promotore peraltro si impegna a non utilizzare tale diritto se non per far conoscere al pubblico l'iniziativa nell'interesse dei progetti partecipanti. I contenuti dovranno essere liberi da copyright.

Partecipando all’Iniziativa, i partecipanti autorizzano il Promotore (se lo ritiene opportuno) a pubblicare gratuitamente i progetti presentati sul proprio sito o su altro materiale di comunicazione (ivi inclusi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, il sito aviva.it, i social network e le comunicazioni interne ed esterne in formato elettronico e cartaceo) e a renderne fruibile al pubblico il contenuto, anche dopo il termine finale della presente Iniziativa, senza alcuna limitazione temporale e territoriale.

I dati personali verranno trattati in base all’informativa resa ai partecipanti al momento della raccolta dei dati stessi.

11. Foro competente

Ogni eventuale controversia dovesse insorgere in relazione al presente regolamento e all’Iniziativa sarà devoluta alla competenza esclusiva del Foro di Milano.

Termini e Condizioni - Aviva Community Fund 4° edizione (PDF 342KB)